By ALESSANDRA BRAFA, a storyteller inspired by life

Fede e cucina: perché il pane si bacia?

Fede e cucina: perché il pane si bacia?
5 (100%) 1 vote

Fede, cucina & tradizione: ecco perché il pane si ama. 

fullsizerender-5Mia nonna mi ha insegnato ad amare e rispettare il paneA casa mia il pane andava messo a tavola “ri facci“, mai di spalle, perché una posizione indegna avrebbe significato “voltare le spalle al Signore“e dunque forse attirare cattivi presagi. 
A casa mia non si buttava mai il pane e, quando malauguratamente ciò accadeva, mia nonna mi diceva: “Bacialo in forma di rispetto per ringraziare Dio che ci ha dato il pane“.

Fede e tradizione uniti in un unico impasto: tradizioni tramandate di cui si scorge ancora oggi nitido il riflesso della povertà e il pane, considerato essenziale per la vita, prese a essere considerato inconfutabile segno di benedizione divina.
Cucina autentica e genuinità, lievito madre e attenzioni materne: questa amorevole filosofia ha guidato i Siciliani nei secoli dei secoli. 

Alessandra Brafa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi